Prima pagina di Jakob Lorber con biografia

 

JACOB LORBER

1800 - 1864

il TEOSOFO STIRIANO detto anche LO SCRIVANO DI DIO

per una Nuova Rivelazione donata all’umanità degli ultimi tempi

 

[BIOGRAFIA breve]  -  [INDICE OPERE]  -  [DIECI PUNTI] – [il profeta sconosciuto]

 

 

Biografia completa

A cura di Karl Gottfried Ritter von Leitner

 

La presente biografia di Jakob Lorber, quale quadro di vita dopo lunghi anni di personale conoscenza, è illustrata attraverso il manoscritto lasciatoci da Karl Gottfried Ritter von Leitner. Esso fu redatto dal poeta attorno al suo 84° anno di vita e, secondo le disposizioni testamentarie di Leitner, dopo la sua morte venne affidato alla Biblioteca Provinciale del Joanneum di Graz.

 

L'uomo più notevole che io abbia mai conosciuto in tutta la mia lunga vita è Jakob Lorber, un teosofo che merita di venir collocato a fianco degli uomini più famosi in questo campo.

Voglio ora provare a tracciare qui di seguito un breve schizzo, fondato su basi sicure, della sua vita esteriore e di aggiungere allo stesso, quale pluriennale testimone oculare e auricolare, una rappresentazione fedele alla realtà dei fenomeni straordinari verificatisi nell'ambito della sua vita animica.

 

INDICE

La sua famiglia

Giovinezza

Allievo e maestro

Musicista

Aspirazioni spirituali

Vocazione tramite la voce interiore dello Spirito  

Il servo scrivano di Dio

La Parola vivente

Intermezzo terreno

Il ritorno a Graz alla vocazione spirituale

Ricca messe

Conclusione della vita terrena

Ritorno a casa

La persona esteriore di Lorber

Lo stile spirituale di scrivere di Lorber

Prove dell’ispirazione spirituale

Vangeli della natura

Medium veggente ed auditivo

Comunicazioni mediche

Materializzazioni

Appendice 1 – Comunicazioni accreditate secondo annotazioni scritte di una contemporanea

Appendice 2 – Su Karl Gottfried v. Leitner

Appendice 3Casa editrice e diffusione delle opere di Lorber. Breve storia della Casa editrice

 

 

 

Famiglia

 

1. Della famiglia di Lorber si trova traccia già nel 17° secolo nelle regioni di Büheln nella Stiria inferiore, e precisamente risulta che i due cugini Kaspar e Paul Lorber risiedevano già nel 1631 sul colle Gradise, che nella zona della contea di Stubenberg a Mureck viene denominato “Purgstallberg”. Costoro cedettero la loro proprietà alla parrocchia di St. Leonhard per la costruzione di una cappella che, poco dopo, venne poi trasformata in una chiesa di pellegrinaggio dedicata alla Santa Trinità.

2. Non molto lontano da lì, nel villaggio di Kanischa della parrocchia di Jahring, sulla riva sinistra del fiume Drava in mezzo ai vigneti, il padre di Lorber, Michael, sposato con Maria Tautscher, una orba, possedeva i due fondi Bergholden n°4 e 5.

3.Michael Lorber coltivava personalmente questi fondi e ricavava i mezzi per sostenere la sua famiglia soprattutto dalle rendite. Egli sapeva suonare la maggior parte degli strumenti musicali e suonava con particolare maestria il cembalo, sicché varie volte gli fu riservata la distinzione di far sentire le sue eccellenti doti musicali producendosi su questo strumento alla presenza dell’illustre amico delle arie popolari, l’onoratissimo arciduca Johann von Österreich, quando costui si tratteneva nei suoi possedimenti di Pickern, nel periodo della vendemmia. Questa sua versatile abilità musicale gli offriva anche l’occasione di procurarsi un secondo guadagno molto gradito e in particolare di associarsi alla compagnia di musicisti allora conosciuta e molto apprezzata in tutta la Stiria ed oltre i suoi confini sotto il nome di “Schwarzenbacher”, di cui ne diresse i concerti come maestro di cappella.

4. Nonostante la loro semplicità i coniugi Lorber non disconobbero il valore di una cultura superiore e non si risparmiarono alcun sacrificio, per quanto le loro forze glielo consentissero, per sostenere fattivamente nelle loro aspirazioni i loro tre figli.

5. Michael, il secondogenito, terminati i suoi studi, imboccò la carriera giuridica, in un primo tempo come amministratore di beni e in seguito come sostituto-notaio. Josef, il più giovane, si dedicò all’insegnamento. E Jakob, il più anziano di loro, è appunto colui la cui memorabile apparizione le pagine che seguono tenteranno di descrivere.

 

[Indice]

Giovinezza

 

1. Jakob Lorber nacque il 22 luglio 1800 nella residenza dei suoi genitori, dove passò anche gli anni della sua infanzia partecipando ai lavori della campagna. Era già un apocalisse