1899 - 1904

Franz Schumi

 

un pastore e un gregge

 

Parole di Giudizio di Gesù Cristo sul mondo

 

Comunicazioni dal Padre

Scritto teosofico-cristiano

 

Ammonimenti ed esortazioni all’umanità per iniziare da subito a ravvedersi, a seguire i Comandamenti e ad amare il prossimo, poiché gli insegnamenti della Bibbia sono stati male interpretati e deturpati. È indispensabile riconoscere Dio nella nuova Parola, e non nei seminari, per adorarLo spiritualmente aiutando i poveri, e non seguendo le eresie tramite l’incomprensione della Trinità, della giustificazione, della confessione o con le cerimonie dei pagani che non sono mai state indicate

 

 

Titolo originale:  Ein Hirte und eine Herde

 

Per l’edizione in lingua originale:

Casa Editrice di Franz Schumi a Zurigo;

Editore su commissione: Cécil Nägel, Altona (Germania)

Stampa di Otto Bucholz in Amburgo (Germania)

 

Casa editrice per libri spirituali

Mail: info@verlag-hoff.de

Rudolf R. Hoff - Mühlenweg 21, 53902 Bad Münstereifel (D)

Telefon  02257 – 3363 / Telefax 02257 – 958662

 

Edizione italiana a cura del gruppo “Amici della nuova Luce

 

Traduzione di Ingrid Wunderlich

Revisione di Antonino Izzo

 

 

 

۞

 

Chi è dalla Verità, ascolta la Mia voce!

                       1.                 Su questo mondo la vita dell’uomo è una scuola di prova della carne per l’altro mondo, nell’aldilà. Ciò che l’uomo semina qui, lo raccoglierà là, le vostre azioni vi seguiranno e saranno l’accusa contro di voi, oppure l’intercessione davanti al Mio Trono della Misericordia e della Giustizia divina.

                       2.                 Uomini, figli Miei, non sognatevi in questo mondo che verrete nel Cielo con un qualche vizio che contravviene ai Miei dieci Comandamenti, ai due Comandamenti dell’amore e alle sette Caratteristiche come Figlio dell’uomo! Io ho detto: [Mt. 7,21] «Il Regno del Cielo richiede violenza, e chi non lo strapperà a sé con violenza, non vi entrerà!». La semplice fede in Me, in Cristo, non vi aiuterà, se non adempirete i Miei Comandamenti e Insegnamenti e non vivrete secondo le Mie Virtù.

                       3.                 Io sono Dio e sommamente Santo, perciò nulla d’impuro può venire da Me, nel Cielo. Voi non sapete interpretare in modo giusto la Bibbia, e tuttavia non vi lasciate istruire, sebbene tutto il Vecchio e Nuovo Testamento parli contro di voi, di fronte a una vita spensierata secondo la voglia infernale di questo mondo.

                       4.                 Vi ho insegnato Io, Cristo, questa vita, alla quale l’umanità attuale ne è schiava? Non ho dato Io i Dieci Comandamenti per vivere e agire di conseguenza? Non ho forse detto: [Lc. 10,27; Mc. 12,29-31; Mt. 22,37] «Ama Dio sopra ogni cosa e il prossimo come te stesso»? Non ho adempiuto Io, come Jehova, oppure come Dio-Padre stesso diventato Uomo, i Comandamenti che un giorno ho dato a Mosè? Non fu forse la Mia vita, una sequenza di opere d’amore per il prossimo?

                       5.                 Perché vi appellate alle parole di Paolo, che l’uomo viene giustificato senza opere dinanzi a Dio, solo attraverso la fede in Cristo!? Qui Paolo non intendeva su ciò, le opere dell’amore per il prossimo, bensì gli ordinamenti umani dei farisei nel tempio di Gerusalemme, poiché egli stesso ha insegnato l’amore, il quale è senza valore senza le opere, come lui disse ai Galati.

                       6.                 Voi, Paolo non lo comprendete! Pertanto, ascoltate Me – vostro Dio e Padre – ciò che Io desidero da voi: adempite i dieci Comandamenti e i due Comandamenti dell’amore! Fate al prossimo ciò che voi desiderate che esso faccia a voi! Quello che avete fatto al più piccolo dei Miei figli, lo avrete fatto a Me! Vivete nelle Mie Caratteristiche: amore, umiltà, pazienza, misericordia, castità, amore per la pace e abnegazione. Detto in una parola: adempite le Mie divine Prescrizioni che Io un giorno vi ho insegnato di adempiere, altrimenti arriverete molto infelici nell’aldilà!».

                       7.                 I Miei insegnamenti contenuti nella Bibbia sono interpretati del tutto erroneamente e sono deturpati per spensierati cristiani di nome, che nella Bibbia sono detti ‘pagani’; perciò Io, quando gli uomini sono caduti troppo fortemente nelle tenebre, ho risvegliato, come anche adesso, i Miei scrivani come un giorno i profeti, i quali devono far conoscere e diffondere la Mia Volontà contro la tenebrosa fede dei cristiani, che il tempo, come un giorno per gli anochiti, è iniziato anche per voi. Questo, infatti, significano i molti avvenimenti disastrosi della natura, degli elementi e della politica, che vi annunciano giornalmente i giornali. Voi vi trovate già nel giudizio del mondo, il quale però si manifesterà sempre più impetuoso.

                       8.                 Io, vostro Salvatore, Gesù stesso, vi ho dato i chiarimenti dettati da Me attraverso i libri della teosofia cristiana su come dovete vivere e agire, per corrispondere ai Miei comandamenti. E vi dico: la pura Luce della Dottrina è solo là, dove Io, la Luce stessa del mondo, insegno attraverso le Mie personali Parole, e questa è solo nella teosofia cristiana, come voi stessi potete convincervene.

                       9.                 Certamente, molto vi sembrerà come falso ed eretico, perché voi avete oscuri ordinamenti umani nella vostra interpretazione della Dottrina biblica, e li considerate come Verità divine. Perciò leggete per intero tutti i Miei libri, e non dimenticate questo: se qualificate Me nella Parola, con eresia, menzogna, inganno e falso profetismo, allora non sperate certamente in nessun Cielo, prima che voi, per questo grave peccato contro di Me, non Mi avrete risarcito la corrispondente espiazione!

                     10.              Io sono un Padre buono, ma non dovete presentarvi e parlare verso di Me in modo sconsiderato mantenendovi audaci, poiché allora voi stessi vi aprite l’inferno! Io voglio che i Miei figli vengano da Me nell’apprendistato, come ho profetizzato attraverso i profeti per la nuova Alleanza, ma non devono andare dai falsi profeti, e là, bere il veleno della menzogna!

                     11.              Prendete le Mie parole come le presento nell’amore filiale, poiché Io voglio dei figli, e non filosofi che non fanno che criticare la Mia santa persona, e sono zelanti a togliere la Santità della Divinità. Dovete riconoscerli dalle loro opere, che sono servitori di Satana. Perciò Io mi scelsi un giorno dei semplici pescatori e artigiani credenti, come Miei apostoli, e lo stesso faccio anche oggi. Dovete inoltre sapere che Io non ho mai insegnato che i Miei autentici servitori dovessero studiare nei seminari e nelle scuole superiori per sacerdoti. Io, infatti, sapevo già in anticipo che, da lì, sarebbe provenuto nel mondo il contorcimento della Verità!

                     12.              Se guarderete solo alle scuole superiori dei vostri insegnanti di religione, ma le Mie parole da questo punto di vista le reputate di poco valore ed eretiche, allora diventerete schiavi dell’attuale fariseismo e dei falsi profeti nei diversi orientamenti religiosi, ma non figli di Dio! E dove andranno i falsi profeti del Nuovo Testamento, là andrete anche voi, ma assolutamente non da Me, vostro Dio e Padre-Gesù. Questo ve lo dico Io in anticipo, affinché poi, non vi possiate giustificare!

                     13.              Non succederebbe niente se il cattedratico predicatore volesse riconoscere e accogliere le Mie parole, ma proprio la falsa scuola ha reso la maggior parte dei sacerdoti altezzosi e perciò tenebrosi, così che Io, li deporrò all’improvviso, e poi potranno andare a lavorare i campi! Vi è concesso ancora un breve tempo per accogliere e predicare apertamente la Mia Dottrina come l’unica vera, per esaminarvi e umiliarvi, altrimenti farò con voi come un giorno con il tempio e il fariseismo in Gerusalemme, quando sarà trascorso il tempo di Grazia!

                     14.              E a voi, che rendete omaggio alle cerimonie, – quand’è che Io ho insegnato che dovete adorare Dio con le cerimonie come hanno fatto i pagani e i sacerdoti giudei che Mi hanno male interpretato? Lasciate le cerimonie, e adorateMi solo nello spirito del vostro amore e attraverso la misericordia, sostenendo i Miei poveri figli con il lavoro e con il necessario, poiché è questo, ciò che significa adorare nella Verità, quando offrite sacrifici, ma non alle chiese, bensì ai veramente poveri, malati e bisognosi! Così ho insegnato ad adorare Dio, e non diversamente! Leggete come Io stesso ho istruito il popolo, e orientatevi di conseguenza, prima che riduca in macerie i vostri templi del Nuovo Testamento – chiamate chiese – dal momento che non ho mai insegnato di edificare chiese!

                     15.              Sulla Terra doveva esserci un solo Pastore – Gesù – e un solo gregge, dei figli di Dio. Ma che cosa fate voi? Voi diffamate, li accusate di eresia e vi odiate l’un l’altro, – e volete essere un gregge del Cielo di Cristo? Davvero, se l’inferno fosse il Cielo, allora sì, ma non altrimenti. Correggetevi! Fate penitenza! E lasciate agire Me, Cristo – quale vostro Pastore – e istruitevi! Allora scomparirà l’odio e l’intolleranza religiosa tra voi. – Ho Io mai fondato religioni di Satana sulla Terra, dal momento che vi chiamate reciprocamente, servitori di Satana? Anzi, finché esisteranno tali condizioni nel mondo, è certamente l’intera umanità una servitù di Satana!

                     16.              Riflettete bene quello che leggete qui di Me – vostro Dio e Padre – come un ben meritato ammonimento! Io non vi predico invano, ma verrò presto con la grande sferza, dove sarete sepolti sotto le macerie delle vostre dimore! Allora certamente vi sorgerà la Luce, ma troppo tardi, l’inferno terrà aperte le sue porte già pronte per la vostra accoglienza!

                     17.              Questo ve l’ho espresso a parole e ve lo mostrerò con spaventosi terremoti e ogni genere di sciagure ‘Chi’ è che vi parla qui! Presto, Io vengo presto, ma nella tempesta del Giudizio del mondo, poiché la misura è colma e voi siete testardi e ottenebrati, per comprendere Me, l’eterno Amore! Pertanto, quest’Amore dovrà agire così come agiscono i buoni genitori sui loro figli disobbedienti!

                     18.              Aprite i vostri cuori impenitenti, e rivolgeteli all’eterno Amore, tramite l’accoglimento del Mio insegnamento che Io qui vi mostro! Leggete i libri, e non dimenticate la Mia massima: [Mt. 18, 3] «Se non diventerete come fanciulli, credenti, umili e amorevoli l’uno verso l’altro, non entrerete nel Cielo». Se invece rigettate il Mio puro Insegnamento e Mi accusate di eresia, non verrete proprio per nulla, poiché chi si dichiara perfino Mio nemico e Mi accusa di eresia, costui è maturo per l’inferno, e non per il Cielo!

                     19.              C’è ancora tempo per accettare la Verità, perciò non indugiate più a lungo e non mettete la vostra sapienza criticante sulle Mie parole, altrimenti vi succederà come ve l’ho annunciato attraverso i profeti. Chi accetterà amorevolmente le Mie parole, vivendo e agendo di conseguenza, voglio proteggerlo e custodirlo da ogni male, come figlio Mio. Chi invece agirà diversamente, costui procurerà da se stesso la sua sventura.

                     20.              Lo ripeto ancora una volta: voi non sapete interpretare in modo giusto la Bibbia, e i sacerdoti e predicatori non insegnano nemmeno quella Parola di Verità che Io espressi un giorno al popolo davanti agli apostoli! Voi siete decaduti in una spaventosa eresia concernente la Trinità, l’insegnamento della giustificazione, la confessione e le cerimonie. Non il cristianesimo governa il mondo odierno, ma il paganesimo cristiano! Questo ve lo dico Io, Gesù-Jehova-Zebaoth, vostro Dio e Salvatore del Golgota, perciò, l’eterna Verità. Tenetelo a mente!

 

*** * ***

[inizio]

 

[Prima pagina]   [Home Schumi]

<  Pagina precedente