Spiegazione delle 7 Caratteristiche di Dio

 

Le sette Caratteristiche di Dio

rappresentate dai

sette arcangeli-Ur o primari, come portatori delle Caratteristiche di Dio

con le loro funzioni e simboli e… la loro incarnazione sulla Terra

 

   

 

Dalla spiegazione dell’Apocalisse nell’Opera “Il libro di Grazia” di Anita Wolf, apprendiamo che gli angeli/arcangeli primi creati sono i rappresentanti delle caratteristiche di Dio, una Sua emanazione, dalla Sua essenzialità all’origine dei Tempi, quando Ur (l’Essenza del Dio ancora non manifesta e quindi incorporea), concesse a Se stesso una certa suddivisione per rendere una parte di Sé – in un certo modo – visibile a Sé. Una parte la lasciò per Sé, e l’altra fu ancora suddivisa in tre parti di cui una per creare Sadhana, che avrebbe dovuto rappresentarLo, e due terzi per creare/portare le Sue sette Caratteristiche, quali Suoi arcangeli o portatori delle Caratteristiche.

 

[da “Il libro di Grazia” nel cap. 2 di ‘prefazioni’ –  versetti 7-9]:

«7. Ma i sette Spiriti che stanno a contatto con le comunità, non sono responsabili per il loro agire e non agire, nemmeno gli ‘angeli’ come riceventi di quegli scritti. Soltanto, hanno il potere sulle comunità e ricevono rispettivamente la funzione, le benedizioni o le piaghe da portare dal Regno e riversarli. Gli Spiriti indicati sono le Caratteristiche di Dio, i Raggi Fondamentali della vita, che primordialmente colmavano la Personalità-UR senza personificazione. Essi sono la stessa Personificazione di UR!

8. Da questa stessa personificazione, UR ha preso dapprima due Parti. Ha tenuto indietro una Parte per Sé. Dall’Essere invisibile Egli ha formato la Sua Visibilità. Dalla seconda Parte, Egli ha creato l’Opera. Nelle due Parti le sette Caratteristiche rimasero sempre la Base del Suo Essere e dell’Opera. Ha ancora suddiviso la seconda Parte.

9. Dal terzo suddiviso, Egli prese la terza parte e creò la figlia Sadhana, la Sua prima figlia della Creazione. Dagli ulteriori due terzi Egli creò i sette Spiriti prima menzionati e li chiamò ‘i Suoi angeli’ o ‘principi della Luce’, inoltre anche ‘portatori delle sette Caratteristiche’. Giovanni vide costoro dinanzi al Seggio, che danno l’Incarico con l’Io sono’ e: il ‘Io diventerò’.»

 

 

Nell’altra Opera “Le quattro Pietre miliari” alla quarta parte “Giudizio” [cap.10], vengono presentati tutti gli arcangeli primari coadiutori e realizzatori dei Piani del Padre, i cui nomi sono:

Rafael, Zuriel, Michael, Uraniel, Muriel, Alaniel, Gabriel

Essi sono rappresentanti rispettivamente delle sette Caratteristiche dell’Essenza di Dio:

Amore, Sapienza, Volontà, Ordine, Serietà, Pazienza e Misericordia

e ciascuno con un segno che lo contraddistingue quale simbolo, ovvero rispettivamente:

la croce, la falce, la spada, la bilancia, il torchio, il calice, la corona

i quali a loro volta non rappresentano altro che una funzione:

difesa – avvocato – difesa – giudice – giudice – avvocato – distributore di corone

 

 

Al tempo del Giudizio finale!

Nella Creazione spirituale

primordiale

 

Nome

 

Caratteristiche

divinità

 

Simbolo

 

Funzione

 

 

Caratteristiche

Gesù

 

Sulla Terra

come:

 

presentato

nell’Opera

1

6

Raphael

Amore

croce

difesa

 

Amore

ENOC / Asarja

“Un angelo sulla Terra”

2

3

Zuriel

Sapienza

falce

avvocato

 

Pazienza

ISAIA

E fu luce

3

2

Michael

Volontà

spada

difesa

 

Umiltà

ELIA

Il Tisbito

4

1

Uraniel

Ordine

bilancia

giudice

 

Perdono

MOSE’

Quando morì Mosè

5

4

Muriel

Serietà

torchio

giudice

 

Costanza

ABRAMO

Il patriarca

6

5

Alaniel

Pazienza

falce

avvocato

 

Abnegazione

GIOBBE

Sancto Sanctorum

7

7

Gabriel

Misericordia oppure Mansuetudine

corona

distributore di corone

 

Misericordia

JARED /

Simeone

Da lontano

dalla Terra

 

* * * * * * *

 

Oltre a questo specchietto riassuntivo dedotto dall’Opera “Le quattro Pietre miliari” dalla quarta parte “Giudizio” al cap.10, altre diverse rivelazioni sono state comunicate all’umanità per spiegare le sette Caratteristiche di Dio.

Di seguito le citazioni tratte dai vari mistici:

-         Al mistico Gottfried Mayerhofer:          nel «Supplemento alla Predica n.32»;

-         Al mistico Gottfried Mayerhofer:          brevemente accennato nella «Spiegazione dell’Apocalisse» versetti 15 e 16;

-         ad Anita Wolf:                     in una comunicazione «Le sette Caratteristiche»:      (in preparazione)

-         al mistico Jakob Lorber:     tratto dal «Governo della Famiglia di Dio» vol. 1 cap. 5, 1-22

-         al mistico Jakob Lorber:     tratto dal «Grande Evangelo di Giovanni» vol. VII cap. 18;

 

 

[home sito]

 

Pagina precedente

 

 

 

 

 

apocalisse

 

E-mail: info@legamedelcielo.it

 

Prima Pagina

MISTICI

ESTRATTI

altre RIVELAZIONI

Spiegazione della Poesia

Bertha  DUDDE

Ammonimenti

Anonima

Il Legame col Cielo

Leopold  ENGEL

Apocalisse

Autobiografia di Cristo

Presentazione libro

Antoine  GROBHEIM

Creazione mosaica

I 10 Comandamenti

Indice libro

Jakob  LORBER

Cremazione

Vida verdadera

Un Dono

Gottfried  MAYERHOFER

La Via per la rinascita

 

Chi siamo

Georg RIEHLE

Le 7 Caratteristiche di Dio

Medicine solari

Iniziative

Franz  SCHUMI

Pensieri di Luce

Mistici a confronto

Contatti

Max  SELTMANN

Personaggi storici

 

 

Emanuel SWEDENBORG

Reincarnazione

 

 

Eva  BELL-Werber

 

Varie

 

Anita WOLF

Complotto lunare

Conferenza Colico